mercoledì 12 ottobre 2016

Creatività e gusto

Il cibo come ispirazione all'espressività narrativa
6 lezioni on-line 
 
Si scrive soprattutto per comunicare e non vi è comunicazione che si avvalga anche dei 5 sensi che sono una porta tra noi e il mondo. il corso si propone di unire creatività e alimentazione al fine di riappropriarci dei vissuti, dei ricordi del passato ed arrivare, con un approccio autobiografico, ad esplorare il presente, usando la percezione per narrare emozioni, creare personaggi e racconti. con il contributo dei partecipanti si dare vita a una sorta di ricettario da condividere con altri. per partecipare non è necessaria alcuna competenza specifica, se non la voglia di sperimentare nuovi percorsi ed amare la scrittura. Nel caso di interesse il corso verrà proposto (minimo 5 iscritti) anche in aula - in Alessandria – al giovedì con orario 18.00 – 19.30
Ogni lezione, sia on-line che frontale, costa 15 euro. Pagamento per i corsisti on-line tramite Poste Pay o Bonifico bancario. Per i corsisti in aula a fine lezione. A tutti verranno rilasciate la ricevuta del pagamento e un attestato di partecipazione.
Informazioni o iscrizioni inviando una e-mail a: cicerimariangela@gmail.com  
 
Programma
 
C'era una volta: il dolce gusto delle fiabe e delle favole. Io davanti alla casa di marzapane.  
 
I cibi della mia infanzia. Io e il sapore acido: asprezza e acidità pungente di un carattere scostante. Fastidio, odio e ostilità confessate, da bambina/o, alle pagine di un diario. 
 
L'aspro: severo e brusco come un limone. Sublimare le emozioni sperimentando un linguaggio nuovo. Sapori e sentimenti dell'adolescenza.
 
I pranzi delle feste: sapori e profumi fanno da sfondo a piccole grandi storie, reali o fantastiche, scritte per essere lette sotto l'albero di natale in attesa di condividere la stessa tavola.  
 
Amaro: il sapore caratteristico di un elemento privo di zucchero. Da piccoli ci appassionavano le storie che sapevamo come sarebbero andate a finire. Riscrivere il copione di una storia amara che può essere zuccherata. 
 
Un piatto indimenticabile: la ricetta del cuore raccontata ripercorrendo colori, odori, sapori ed emozioni che lo hanno accompagnato. La ricetta del saluto.
 

Copyright © 2016 Mariangela Ciceri
L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via e-mail, saranno immediatamente rimossi.